Le termocoppie e il microcontrollore MSP430 della TI

Termocoppia

Sul numero 105 di Firmware del mese di Ottobre 2014 è stato pubblicato un articolo relativo alla proposta di un circuito di riferimento per la lettura delle termocoppie mediante i microcontrollori della famiglia MSP430 della Texas Intruments.

Nel lontano 1821 Thomas Seebeck, scoprì che in un sistema formato da due conduttori di natura differente, s’instaura una differenza di potenziale se sottoposti a un gradiente di temperatura. Tale fenomeno in suo onore venne chiamato effetto Seebeck e sfruttato per realizzare le termocoppie. Oggigiorno, in commercio esiste una grande varietà di termocoppie, distinguibili in base ai due conduttori elettrici che compongono la giunzione e legate al campo di applicazione.

Mediante l’utilizzo del microcontrollore MSP430F5529 della Texas Instruments (TI), è possibile implementare un’interfaccia per la lettura di una termocoppia. Questo micro ha molteplici caratteristiche tra cui una potenza molto bassa a 16bit e integrata un convertitore analogico-digitale (ADC) a 12bit ad alte prestazioni, che può essere utilizzato per convertire la tensione della termocoppia in valori digitali, per poterli gestire in svariate applicazioni.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Progetti Realizzati

  • PCB Lettura segnali neurali
  • PCB K Line
  • Base Unit
  • Progetto Tesi
  • Ripristino di percorsi neurali
  • K Line
  • Rilevatore di presenza
  • Dispositivo di protezione

Iscriviti alla Newsletter

About the Author

Vincenzo GermanoLe mie passioni sono la progettazione hardware e la scrittura firmware. Seguo il mondo dell'Open Source e credo fermamente che la condivisione della conoscenza e il confronto costante siano due elementi fondamentali per la crescita di ogni individuo.

Visite Sito