Biografia

Vincenzo Germano

Quando all’età di 8 anni riceve e smonta il suo primo computer, comprende immediatamente quale sarà la sua passione per la vita: l’elettronica.

Mosso dalla sete di sapere e dalla curiosità verso il mondo dell’elettronica, approfondisce le sue conoscenze nella progettazione e modifica di sistemi elettronici; dedica il suo tempo libero a smontare e riparare apparecchiature di qualsiasi genere, studiando soluzioni utili per i sui progetti futuri.

Terminato il Liceo Scientifico, la scelta dell’Università è scontata e all’età di 18 anni parte per Perugia, dove frequenta e completa prima la laurea in Ingegneria Elettronica triennale e poi la specialistica. In questi anni ha la possibilità di coltivare nello specifico tutte le sue competenze d’interesse, ha modo di confrontarsi con tecniche di realizzazione dei circuiti stampati e aggiungere nuove competenze come la progettazione/scrittura software e firmware. Usando costantemente tool come EAGLE e OrCAD progetta e realizza sistemi di vario genere, sia personali che universitari. 

Al completamento dell’Università riceve dei finanziamenti dalla Regione Umbria per collaborare con l'Università degli studi di Perugia, dipartimento d’Ingegneria Elettronica e l'USF (University of South Florida - Tampa) nel realizzare “un sistema embedded dedicato al ripristino di percorsi neurali interessati da traumi”. Per poter realizzare un simile dispositivo, acquisisce le conoscenze per la trattazione dei segnali neurali dal punto di vista elettrico, sui percorsi dell’informazione neurale e sulle modalità con cui avviene la propagazione dei segnali neurali all’interno del cervello. Con le competenze necessarie per estrarre correttamente l’informazione da elettrodi impiantati nel cervello, passa alla progettazione e poi alla realizzazione di un sistema che contiene al proprio interno sia l’interfaccia con il mondo biologico che la logica necessaria per ristabilire opportunamente i percorsi neurali danneggiati. Grazie a tale percorso apprende le competenze a livello di progettazione analogica (per il front-end di lettura del segnale) e digitale (per la successiva elaborazione e creazione degli impulsi neurali).

Nel 2012, dopo aver terminato i progetti universitari, si trasferisce a Torino per lavorare nel settore Automotive. Prima come progettista elettronico e ora come responsabile hardware dello sviluppo di centraline per auto, ha modo di arricchire le sue competenze dal punto di vista del prodotto, della sua qualificazione e industrializzazione, ricoprendo l’intero ciclo di sviluppo hardware dalle specifiche all’industrializzazione finale e gestione costi.

Collabora costantemente con riviste elettroniche del panorama italiano come Elettronica In, progettando circuiti stampati, scrivendo articoli e corsi. Partecipa come relatore a conferenze orientate all’IoT (Internet of Things), come la CloudConf2015.

Le sue passioni sono la progettazione hardware e la scrittura firmware. Segue il mondo dell’Open Source e crede fermamente che la condivisione della conoscenza e il confronto costante siano due elementi fondamentali per la crescita di ogni individuo.

Progetti Realizzati

  • PCB Lettura segnali neurali
  • Base Unit
  • PCB K Line
  • Progetto Tesi
  • Ripristino di percorsi neurali
  • Rilevatore di presenza
  • K Line
  • Dispositivo di protezione

Iscriviti alla Newsletter

About the Author

Vincenzo GermanoLe mie passioni sono la progettazione hardware e la scrittura firmware. Seguo il mondo dell'Open Source e credo fermamente che la condivisione della conoscenza e il confronto costante siano due elementi fondamentali per la crescita di ogni individuo.

Visite Sito